La Fondazione Lermontov oggi attività di ricerca e studio

0
207

La Fondazione Lermontov, inaugurata nel mese di ottobre 2013 e presieduta da Vanina Zaccaria, è nata dopo venti anni di lavoro e collaborazioni con la comunità russa e russofona presente sul territorio nazionale e internazionale e con le sue rappresentanze diplomatiche nel mondo.

La Fondazione è stata preceduta dal lavoro di tre Istituti di Cultura: L’Istituto di Cultura Russa Michail Lermontov, fondato nel 1997, da un’ idea di Carmine Zaccaria; l’Istituto di Cultura Ucraina Taras Shevchenko, nato nel 2000 su iniziativa di Carmine Zaccaria, che riceve, nello stesso anno, la Delega alla Cultura per i rapporti Italia-Ucraina con competenza su tutto il Territorio Nazionale; l’Istituto di Cultura Bielorussa Mark Chagall, costituito nel 2011 in collaborazione con l’Ambasciata della Repubblica di Belarus in Italia. La Russia, come punto di partenza e di indagine, come laboratorio storico, culturale e umano, è stata, dunque, la via maestra di questo cammino di studio e incontro tra popoli.

La Fondazione Lermontov, per l’anno 2020, si apre a nuove e più ampie prospettive, costituendo l’Osservatorio Letterario Permanente, polo di ricerca in ambito letterario che si propone di svolgere un’attività permanente di studio e di critica, con particolare attenzione alla poesia italiana contemporanea, nonché alla letteratura russa del Novecento.

La vocazione dell’Osservatorio si pone in linea di continuità con quanto fatto dalla Fondazione, nell’ambito dello studio e della ricerca, dall’apertura dei lavori nel 2013 ad oggi; la Fondazione ha difatti, tramite i membri del Comitato culturale e del Comitato scientifico, prodotto saggi e ricerche in ambito letterario e storico-politico ospitati dalla rivista in lingua italiana e russa “Sussurri&Grida”, bimestrale con diffusione nazionale ed internazionale, particolarmente presso Mosca e San Pietroburgo, e inserita nel circuito della WARP (World Association of Russian Press, Associazione Mondiale della Stampa Russa).

Continuare questo lavoro oggi, tramite l’Osservatorio Letterario, si rende indispensabile in quanto la letteratura rappresenta l’orizzonte antropologico e spirituale di un’epoca storica e il suo maggior portato filosofico, culturale ed etico. Dedicare la giusta attenzione al discorso letterario in essere significa interrogarsi sui valori e sull’identità delle comunità umane nella storia, riconoscendo alla parola il ruolo preferenziale di testimone dell’esistere individuale e collettivo. L’analisi del processo letterario permette altresì di osservare i mutamenti in corso sia dal punto di vista sociale che strettamente linguistico, ovvero i nuovi canoni e le nuove forme che l’arte della parola assume nel costante processo di sintesi tra passato e futuro.

L’Osservatorio Letterario Permanente agirà attraverso due modalità operative specifiche:

I QUADERNI DELL’OSSERVATORIO

I “Quaderni dell’Osservatorio”, editi per il marchio editoriale RPlibri, ospiteranno le ricerche elaborate dalla Commissione Culturale della Fondazione Lermontov. I Quaderni avranno una linea di indagine specifica, ovvero vagliare le possibilità offerte dal dialogo tra la letteratura – che può essere considerata il maggior portato culturale delle comunità umane nella storia – e le scienze umane, ovvero quelle discipline da sempre impegnate nelle studio dell’uomo all’interno delle formazioni sociali e del processo storico. Il dialogo tra la letteratura e discipline quali l’antropologia, la pedagogia, la sociologia e la storiografia, è finalizzato allo sviluppo di nuove chiavi interpretative.

IL PREMIO

L’Osservatorio letterario permanente esercita la sua attività anche tramite la collaborazione con il Premio Nazionale di Poesia Città di Sant’Anastasia, che ristruttura la sua forma e mette a disposizione dell’Osservatorio l’esperienza maturata in quasi un ventennio di attività sul campo.
Ogni anno il Presidente della Fondazione, il Vicepresidente e i rappresentanti del Comitato scientifico e del Comitato culturale della Fondazione – scelti tra le persone fisiche e giuridiche, enti ed istituzioni italiane e straniere, distintesi nei campi della letteratura, dell’arte, del giornalismo e della cultura in generale – selezionano una rosa di autori contemporanei ai quali viene dedicato un attento studio critico, teso a rintracciare il valore letterario, sociale e culturale delle opere letterarie prodotte. La stagione di lavori si conclude con convegno dedicato agli autori selezionati e con la cerimonia di premiazione degli autori stessi, ai quali è riservata apposita categoria di riferimento. Durante il convegno vengono discussi i contributi critici prodotti dalla Commissione Culturale del Premio e viene presentato il Quaderno letterario del Premio per l’anno corrente, contenente i contributi critici redatti e una selezione di testi degli autori selezionati. I quaderni letterari sono editi da RPlibri.

Il Presidente del premio è il poeta e critico Giuseppe Vetromile.

La Commissione Culturale della XVIII Edizione 2020 del Premio Nazionale di Poesia “Città di Sant’Anastasia” composta da Rita Pacilio, Vanina Zaccaria, Giuseppe Vetromile, Francesco Terracciano e Federica Giordano, ha istituito i seguenti Premi per sezioni:

PREMIO ALLA CARRIERA
curato da Rita Pacilio, attribuito al Poeta
Piero Marelli

PREMIO OPERA PRIMA
curato da Vanina Zaccaria, attribuito al Poeta
Giovanni Ibello

PREMIO CAMPANIA
curato da Giuseppe Vetromile, attribuito al Poeta
Mariano Ciarletta

PREMIO LERMONTOV
curato da Francesco Terracciano, attribuito al Poeta
Julian Zhara

SEZIONE ESTERI – PREMIO ALLA CULTURA
curato da Federica Giordano, attribuito studioso di storia della musica e tenore
Ian Bostridge

Riferimenti e informazioni

Direzione Lermontov

Presidente
VANINA ZACCARIA

Vicepresidente
GIUSEPPE VETROMILE
RUBEN ZACCARIA

Coordinatore generale del Comitato Scientifico
FRANCESCO TERRACCIANO

Coordinatore generale del Comitato Culturale
RITA PACILIO

https://osservatorioletterario.blogspot.com/
https://rplibri.com/
http://concorsopoesiasantanastasia.blogspot.com/

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here