MARCHE RUSSIA, OPPORTUNITA’ DI CRESCITA CON IL TURISMO SANITARIO

0
27

MARCHE RUSSIA, OPPORTUNITA’ DI CRESCITA CON IL TURISMO SANITARIO

Il progetto promosso da San Nicola Gestione Sanitaria, in collaborazione con Raphael Consulting, per pazienti russi o russofoni, si sviluppa in due direzioni: trattamenti residenziali per la cura, l’assistenza e la riabilitazione dalle dipendenze e diagnostico-ambulatoriali per chi è in Italia per lavoro o in vacanza presso la Casa di Cura Villa Silvia a Senigallia

Si arricchisce di una nuova e suggestiva trama il tessuto di relazioni tra Marche e Russia, trovando nel turismo sanitario una preziosa chiave di volta per consolidare un rapporto avviato da anni. L’apertura di questa potenziale opportunità si deve al progetto promosso da San Nicola Gestione Sanitaria, che, forte dei significativi riscontri già ottenuti nella cura di pazienti provenienti da Inghilterra e Olanda, ha deciso di estendere ai cittadini russi o russofoni il proprio bagaglio di competenze mediche, scientifiche e tecnologiche.  Siglato, quindi, il primo accordo quadro di cooperazione tra Raphael Consulting, società specializzata in servizi medicali rivolti esclusivamente ai cittadini russi e di lingua russa e San Nicola Gestione Sanitaria che è orientato a due diversi target di pazienti: quelli che necessitano di un trattamento residenziale per la cura, l’assistenza e la riabilitazione dalle dipendenze che provengono dalla Russia e quelli che, presenti sul territorio marchigiano in vacanza o per motivi di lavoro, hanno bisogno di trattamenti diagnostici o ambulatoriali presso la Casa di Cura Villa Silvia di Senigallia.

Il progetto è stato presentato nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte, oltre ai promotori dell’iniziativa, Filippo Aliotta, AD San Nicola Gestione Sanitaria, il dottor Vincenzo Aliotta e Angiolino Lonardi, Presidente Raphael Consulting, anche il Presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, il Presidente della Commissione Sanità in Consiglio regionale Fabrizio Volpini, il Sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi, il Console della Federazione russa ad Ancona Marco Ginesi, Olga Kisseleva, Presidente Associazione Internazionale Medici russofoni.

“Il turismo sanitario può e dovrebbe rappresentare un volano importante per la crescita del nostro territorio. San Nicola Gestione Sanitaria ha avviato da tempo un percorso virtuoso, che ha già ottenuto risultati significativi con pazienti provenienti dal nord Europa, principalmente inglesi ed olandesi, i quali hanno potuto beneficiare del nostro programma di cura, assistenza e riabilitazione dalle dipendenze con trattamenti all’avanguardia dal punto di vista psicologico e tecnologico. Ed è partendo proprio da questo trascorso positivo che abbiamo voluto allargare anche a pazienti russi e di madrelingua la nostra proficua esperienza, considerando che il terreno dei rapporti con la Russia, per le Marche, è particolarmente fertile e foriero di potenzialità”, ha dichiarato Filippo Aliotta, AD San Nicola Gestione Sanitaria.

“Le Marche si pongono all’avanguardia in Italia nel servizio di cura ai turisti e agli uomini d’affari russi e russofoni. Attraverso l’esperienza e la competenza di Villa Silvia e Raphael Consulting, da oggi i bisogni di diagnosi, di cura, di intervento e di prestazioni medicali saranno erogati in maniera efficiente, trasparente, nel pieno rispetto del paziente che si esprimerà in lingua russa con gli operatori durante gli atti medici. I servizi di traduzione giurata, di assistenza legale, di trasporto consentiranno di raggiungere e seguire in ogni momento il paziente, sette giorni su sette, garantendo prezzi definiti e trasparenti”, ha spiegato Angiolino Lonardi, Presidente Raphael Consulting.

“Questa iniziativa è una opportunità molto importante per il territorio, come consolato, impegnati nello sviluppo delle relazioni con la Russia, ci mettiamo a disposizione affinché il progetto possa ottenere i risultati che merita”, ha dichiarato il Console della Federazione russa ad Ancona Marco Ginesi

È proprio nella Casa di Cura vengono ricoverati per 6 settimane i pazienti con dipendenza da alcol, da sostanze e da comportamento (gioco, sesso, dipendenze affettive) che verranno sottoposti ad un trattamento multifattoriale che si articola nell’utilizzo di farmaci, nel sostegno psicoterapico e medico tecnologico. Il percorso terapeutico è caratterizzato da un fase di disintossicazione con utilizzo di farmaci ad hoc, da un supporto di tipo psicoterapeutico e dal coinvolgimento, tramite skype, della famiglia. Laddove si accerta l’idoneità al trattamento, vengono sottoposti, inoltre, alla terapia della Stimolazione Magnetica Transcranica, con protocolli idonei a seconda della tipologia di dipendenza.

Accompagnano il paziente durante il ricovero anche un’attività di rieducazione nutrizionale con integratori alimentari e dieta ad personam, il sostegno di personale specializzato nella cura e gestione del corpo. Gli ospiti, infine, in funzione delle proprie condizioni generali di salute, potranno usufruire anche di momenti culturali con gite o visite guidate nei siti più suggestivi delle Marche. La sfida lanciata da San Nicola Gestione Sanitaria, insieme a Raphael Consulting, è pronta al decollo. Basti pensare che vale un miliardo e 200 mila euro il turismo sanitario russo in Germania, a fronte di 18 milioni per il nostro Paese. In particolare, il turismo russo nelle Marche ha fatto registrare, per le strutture ricettive, un totale di 65.286 presenze nel 2017 (12.728  arrivi), mentre nel 2016 le presenze erano state 60.466.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here